Lei non aveva mai perso Duolingo

Traduzione Duolingo: She had never lost.

Lei non aveva mai perso Duolingo

Secondo Duolingo, la frase “Lei non aveva mai perso” si traduce in inglese come “She had never lost” perché entrambe le lingue utilizzano un tempo verbale composto per esprimere un’azione che si è verificata in passato ma ha un collegamento con il presente o un altro momento specifico nel passato. In italiano, si utilizza il trapassato prossimo “aveva perso”, mentre in inglese si usa il past perfect “had lost”. Il termine “non” in italiano e “never” in inglese servono entrambi a negare l’azione, ma la collocazione della negazione è differente. In italiano, “non” precede il verbo ausiliare “aveva”, mentre in inglese, “never” è inserito tra il verbo ausiliare “had” e il participio passato “lost”.

She had never lost

Analisi grammaticale

  • she: pronome soggetto, corrisponde a “Lei” in italiano.
  • had: verbo ausiliare al past perfect, corrisponde a “aveva” in italiano.
  • never: avverbio di negazione, corrisponde a “non… mai” in italiano.
  • lost: participio passato del verbo “to lose”, corrisponde a “perso” in italiano.

Traduzioni alternative di Lei non aveva mai perso

Altre possibili traduzioni di “Lei non aveva mai perso” in inglese potrebbero essere:

  • “She’d never lost.”
  • “Never had she lost.”
  • “She had not ever lost.”

Altri esempi

  • “He had never seen it before.” – “Lui non lo aveva mai visto prima.”
  • “They had never traveled overseas.” – “Non avevano mai viaggiato all’estero.”
  • “I had never eaten sushi.” – “Non avevo mai mangiato sushi.”
  • “You had never missed a class.” – “Non avevi mai saltato una lezione.”
  • “We had never met her.” – “Non l’avevamo mai incontrata.”

In tutti questi esempi, la struttura è “Soggetto + had + never + participio passato del verbo”, che corrisponde alla struttura italiana “Soggetto + non + aveva/avevamo/avevi + mai + participio passato del verbo”. Questa struttura è utilizzata per esprimere un’azione che non si è mai verificata in un periodo di tempo che è concluso rispetto al momento in cui si parla.